11 gen 2017

Libertà di parola e di pensiero, iniziamo dall’Onu, ridicolo e furori dalla storia

L'alto commissario delle Nazioni Unite  per i diritti umano è un  principe Saudita, questa assurda presa per il culo, se così si può dire è merito della demenziale e criminale politica estera di Obama, un uomo con idee ferme a 100 anni fa, colonialiste e filo signorotti locali da usare come punto di appoggio per controllare il mondo, mentre dall'altra parte i cattivi di turno, oso dire a prescindere cosa facciano o cosa dicono, sia se hanno torto o ragione, sia se siano vittime o colpevoli.
I cattivi storici sono i russi.
La guerra Fredda è finita, la politica neo coloniale ha ormai fatto troppi danni, ma le scelte dello sciagurato Obama sono sempre quelle, contro i diritti umani.
Trump, in confronto appare un santo.