22 ago 2017

#Calcio e #polizia, #violenza e minacce che bloccano una #città di Margherita Longhi

Vedere la tua città disposta quasi “in assetto di guerra” può spaventare, e, con i tempi che corrono,
la paura si impadronisce di te e ti chiedi dove si stia andando a finire; quando però scopri che tutto questo
“apparato” è per prevenire disordini dovuti alla partita disputata nel pomeriggio nel proprio stadio tra due 
squadre di calcio “nemiche” per antonomasia, non puoi fare a meno di commentare perché forze di polizia 
e tutto ciò che fa contorno, non potrebbero essere più utili per la nostra sicurezza, viste le minacce di 
attentati che l’Isis  ha inviato all'Italia in questi ultimi tempi.

Margherita Longhi

#Papa #Francesco la #ius #soli fattela ....in bagno

Il sommo e ...santo pontefice entra in politica, nello stile solito dei Gesuiti, noti per le loro pesanti interferenze, poco cristiane o anticristiane, nella vita pubblica degli ultimi secoli.
Ora il nostro papa, caro e tanto amato, si vuole vendicare con gli italiani, come i marrani fecero talvolta con gli ebrei: costoro erano originari del popolo ebraico, ma erano anche dei rinnegati e provavano un grande odio verso tutto ciò che ricordava la loro origine.
Infatti fu un marrano a imporre la cacciata degli ebrei dalla Spagna.
Lui, papa Francesco, che con San Francesco ha a che fare come un corvo assomiglia a un'aquila, ci vuole cacciare dalla nostra terra ed eccoci la schifosa proposta della ius soli, con quel sorrisetto ipocrita e ambiguo, in tanti sensi, sulle sue labbra....non sincere, false come i suoi occhi.
Pensare che il papa incestuoso, Alessandro VI, papa Borgia e il nemico di Dante, Bonifacio VIII furono catalogati come i peggiori e imbattibili esempi di iniquità tra i pontefici, ma gli storici non conoscevano papa Bergoglio ancora.
Il dramma sta anche nel fatto che lo faranno santo, prima o poi, ma dopo qualche santo inquisitore, torturatore, che fece concorrenza a Hitler, Bergoglio farà la sua ........ bella figura.

Deltaplano azzurro per la nona volta sul tetto del mondo



La nazionale italiana di deltaplano vince il suo nono titolo mondiale e quinto consecutivo.
Accrescono l¹impresa degli azzurri la medaglia d¹argento di Alessandro Ploner di San Cassiano (Bolzano) ed il bronzo di Christian Ciech, nato in Trentino e varesino d¹adozione, nell¹individuale.
Il nuovo campione del mondo è Petr Benes, pilota della Repubblica Ceca che raccoglie il testimone dal nostro Alessandro Ploner e solo nel corso dell¹ultima giornata. Infatti, Ploner ha quasi ininterrottamente tenuto la testa della graduatoria nei nove giorni di gara e il divario tra i due nella classifica finale è assolutamente esiguo. Quarto un altro pilota della Repubblica Ceca, Dan Vyhnalik e quinto Filippo Oppici, pilota di Parma. Ottime le prestazioni del ciociaro ed esordiente Marco Laurenzi e del resto del team azzurro, Davide Guiducci di Villa Minozzo (Reggio Emilia) e il padovano Valentino Bau che hanno contribuito al successo collettivo. Dirigeva la nazionale Flavio Tebaldi di Venegono Inferiore (Varese). 
La supremazia degli azzurri come squadra non è mai stata in discussione. Ha iniziato e chiuso in testa davanti alle nazionali della Repubblica Ceca, Germania, USA, Australia, Brasile, e Giappone. 26 i paesi presenti per un totale di 131 piloti.
Le classifiche sono stilate in base ai risultati di ogni volo con assegnazione di un punteggio a ciascun pilota secondo l¹ordine di arrivo al traguardo. La somma dei punteggi di tutti i voli determina la graduatoria individuale e quella di tutti i voli dei piloti di ogni nazionale quella a squadre.
Teatro dell¹impresa, avvenuta nel corso de 21° Campionato del Mondo volato sotto l¹egida della FAI (Fédération Aéronautique Internationale), la Valle di Paraná in Brasile. Dalle sue pendici a circa 1000 metri di quota, nelle vicinanze di Formosa, comune dello Stato del Goiàs a 92 km dalla capitale federale, per nove giorni sono decollati i volatori alla volta dell¹atterraggio nella Esplanada dos Ministérios a Brasilia. La valle gode di un clima secco e vento costante, ma talvolta i piloti hanno incontrato anche condizioni difficili.
I percorsi assegnati dalla direzione di gara misuravano tra i 100 ed i 135 chilometri e contrassegnati da boe aeree in corrispondenza di punti salienti del territorio che i piloti dovevano obbligatoriamente aggirare prima di raggiungere la meta. Il tempo impiegato mediamente dai migliori è stato tra poco meno delle due ore e le tre ore e mezza, secondo le condizioni meteo della giornata. Alle stesse si sono subordinate le velocità medie, aggirate tra i 35 ed i 53 km/h, ma questi mezzi sono idonei a raggiungere velocità massime oltre i 100 km/h. Il tutto sfruttando un motore che non consuma e non emette nulla, vale a dire quello dell¹irraggiamento solare del territorio e le correnti ascensionali.

21 ago 2017

#Chiesa #cattolica, ricordiamo tutte le sue #vittime nella #storia

Io inizio dai bambini martirizzati non solo dai preti pedofili, ma dall’omertà e dalle accuse di beghine e altri preti che li additavano come fossero loro dei degenerati  e non i loro aguzzini.
Poi parlo della gente semplice che ha sofferto sotto i vari regimi del Novecento, che ebbero la benedizione…ecclesiastica, come il fascismo alla democrazia cristiana, corrotta e filo mafiosa, sino al colonialismo.
Io aggiungo le vittime della santa inquisizioni, ma non dimentico le piccole vittime, che spesso soffrono forse più degli altri, nelle piccole città cattoliche, di Italia per esempio, dove essere disprezzati e considerati ostili alla chiesa significava e significa ancora, non trovare più lavoro o svolgere attività umili, da bestie da soma, mal pagati e maltrattati.
Tante scuse non ne ho sentite da preti, frati e vescovi.
Pure io fui una vittima di questa ultima durissima realtà e certi porci cattolici continuano a calunniarmi ad insultarmi: mi avevano dato del drogato, dell’alcolizzato, del vizioso, ma non erano né uno e né l’altro, tanto meno vizioso.
La calunnia fu ed è un’arma potentissima e vigliacca di questi pii individui in carriera.
Loro si definiscono cristiani, ma non ho visto nessuno di loro rinunciare a un privilegio, a un vantaggio economico, ricevuto nella loro ….santa militanza cattolica.
Li ho visti sempre fare carriera e rubare posti ad altri, agli onesti, ai sinceri.
Se questo non è fariseismo cosa è il fariseismo.

Il #papa si mette ancora con la #grande #finanza e la grande industria

Il sommo papocchio, detto in modo brasfemo Francesco, ha sparato: "Sì allo ius soli e allo ius culturae".

Gli interessi dei grandi speculatori mondiali, gli interessi dei grandi imprenditori, ancora una volta colpiscono i poveri europei,  per di più con la .. …. Sadica benedizione papale.

Le povere beghine ignoranti, i poveretti onesti che ci credono ancora, dovrebbero leggersi i vangeli e pulirsi altro con le bolle e le encicliche del sommo papocchio.

La povera gente sta pagando già tanto, ma lui vuole i terroristi tra noi e sparla e parla: lo pagano per questo, quindi i poveretti che spingeranno per quella porcheria detta ius soli, porterà solo dolore e morte alla gente.

Dire che il papa sia un complice degli assassini è lecito e legittimo.

#Papi #santi e #riciclaggio dei #soldi dei #mafiosi #benedetti

La banca del Vaticano la famigerata IOR, Istituto per le Opere di Religione, riciclava denaro dei mafiosi, impunemente, senza scrupoli morali: diciamo che mischiavano il sacro con il profano, come le peggiori organizzazioni criminali, pure loro ogni tanto compiono buone azioni e sono generosi con i loro proventi sporchi di sangue.

La santa Chiesa Cattolica ed Apostolica ha giocato sporco, fregandosene delle vittime di certe attività e ha accumulato proventi, per cardinali, papi, vescovi, spesso nel lusso disgustoso e offensivo della carità di cristo.

Loro però non videro, non sentirono e non parlarono, come appunti i bravi picciotti . qualcuno tra costoro, come il polacco Papa Giovanni paolo II, lo fecero pure santo.

Cosa posso dire: sono i misteri della fede e ….non li discuto.

Il #sangue di questi #innocenti cadrà su di voi.

Io parlo degli assassini morali, i preti primi fra tutti, poi tutti gli altri, i buonisti porci fascisti, anarchici e diversamente abili.

Lo schifo che si prova nei comportamenti papisti supera ogni disgusto umano, mentre loro uccidono ecco che questo losco individui interviene contro i poveri e disperati italiani, quelli ultimi, quelli che non hanno neppure la voce per urlare.

Parlo dei disoccupati, perché non hanno le loro luride raccomandazioni, parlo di chi soffre e patisce e lo fa in modo scorretto, facendo politica, ma lui non la dovrebbe fare.

Come al tempo della chiesa fascista, che benediceva i gargliardetti del Duce, definiva Benito Mussolini l’uomo della provvidenza.

Come ai tempi degli imperatori e re incestuosi, debosciati e degenerati, come al tempo della Democrazia Cristiana, corrotta e filo mafiosa, la chiesa papista colpisce ancora, facendo molto, molto male a questo misero popolo, cercando di favorire una lurida legge detta ius soli.

Che il diavolo si porti questi satanici nemici di Dio e di Cristo.

Quanti moriranno se una legge simile passerà?

Solo il diavolo, amico di papa Bergoglio lo sa.

La #chiesa #cattolica si mette contro #Dio, ancora una volta

Con un intervento politico disgustoso, da lurido gesuita, costui, il sommo papocchio, capo di una chiesa, che non vide e non sentì le urla di dolore dei  bambini maririzzati dai pedofili, non un prete, non un ….. santo ruppe l’omertà lurida e criminale.

Fu necessario la stampa internazionale per rompere, ancora malamente, l’omertà mafiosa e clericale, su questo luridume disgustoso.

Oggi, ancora una volta, questa chiesa infame e disgustosa, ipocrita e repellente, entra con il piede in fallo nella politica e dopo gli inchini ai capi mafia, con la statua della Madonna e dopo le assoluzioni ai santi corrotti, eccoli  a difendere gli interessi dei negrieri.

Io provo disgusto e un forte senso di vomito.

#Papa #Francesco, l’#anticristo tra noi, il suo numero è il #666

Ius soli in culo…. alla balena…… il papa, il gesuita, il  successore dei grandi inquisitori colpisce ancora.

Offende il messaggio cristiano, bestemmiando ancora, dimostrandosi il nemico dei poveri, ma come tutti gli  ipocriti, i falsi e gli impostori, fa politica disgusosa.

L'Italia rischia il terrorismo e offende Dio con costui, perché la politica della chiesa di Satana è sempre stata quella dell'inquisizione e del male sulla terra.

Che il diavolo se lo porti e se lo porterà, a casa sua.

Amen.

#Terrore e #morte in #Europa, io l’avevo detto, ma non sono un #profeta

Avevo previsto non solo il terrorismo e l'avanzata dei nazifascisti, ma anche il tentativo autoritario, demenziale delle forze politiche che ci governano, per censurare la rabbia e la paura della gente, in rete.

Infatti la censura della rete parte sempre da sinistra e i  miserabili, che non potrebbero fare altro nella vita, perché limitati, continuano con i loro cori da eunuchi, servili verso il potere costituito, detto sempre prostituito.

Quindi io resto e attendo il passaggio di certi cadaveri politici, il duro a morire per eccellenza, residuato bellico di 20 anni fa, fu ed è il PD, ovvero quella coalizioni di socialisti, comunisti, democristiani e gruppetti affiliati differenti, usciti dal marasma della Prima famigerata Repubblica, quando la corruzione era un diritto acquisito.

Purtroppo nel fiume della storia vedremo troppe vittime innocenti, di bambini, di gente ignara, che verrà uccisa al mercato, allo stadio, in strada….perché è infedele a qualche grasso e isterico iman di turno, malato mentale e sadico degenerato.

#Verità, #nemica del #potere e del #clero

Io dirò la verità, solo la verità, lo giuro, quindi ecco a voi poteri che difendono privilegi ed interessi di parte, affari e loschi traffici, dal riciclaggio del denaro sporco, allo sfruttamento dei nuovi schiavi.

Dire la verità significa non avere interessi di parte da difendere, che deformano sempre il pensiero verso, appunto, a verità….corrette.

Ecco che la stampa ha dei padroni, con i loro affari al primo posto, il clero deve …mangiare e si deve far mantenere dai fedeli, ovvero dallo Stato, oppure dai loro traffici, come le ..opere di carità pagate per ospitare i migranti.

Ecco così che mentono tutti, negando l’evidenza dei fatti, giocando appunto come i gesuiti sanno fare, sui i significati delle parole, restando sfuggenti e ambigui come politici.

#Giustizia, #ingiustizia #crimine di #Stato

Dopo tante stragi che non hanno trovato un colpevole giudiziario, fasciste, dopo insabbiamento di tantissimi reati di corruzione e di riciclaggio dei soldi dei mafiosi, non rimane che chiedersi dove si trovi la giustizia in Italia.

Esiste una complicità palese tra i criminali e certi personaggi nella magistratura, ma si rischia sempre: le sentenze non si… discutono, anche se sono scritte con motivazioni tali che ti lasciano perplesso.

Il potere corrotto spesso utilizza mezze tacche e le pone in alto, per essere certo che costoro non li toccherà mai.

#Censuriamo Laura #Boldrini, lei non può #imporre la sua #verità con #multe e #carcere, direttamente con un funzionario pubblico

Il regime, perché di regime fascista si tratta, si basa, per esempio, sulle sovvenzioni alle case editrici e alla stampa: guai se uno non rispetta il politicamente corretto o verrà censurato.

Le risorse dello Stato, pagate da tutti, vengono usate per imporre le idee di qualcuno: la tecnica è antica, ma solo oggi avviene un fatto così grave, spudorato.

Qui siamo all’abuso di potere, penalmente perseguibile, gravissimo perché a compierlo, per fini personali, è la Terza Carica dello Stato.

La magistratura dovrebbe interessarsi di tale personaggio, anche perché siamo alla fine della legislatura e tali fatti non si possono più permettere: ne va della nostra libertà come popolo e della democrazia.

#Facebook #censura Giovanni #Negri, ex #segretario dei #Radicali

Scrisse questa frase, poi tolta dalla rete: “Il boldrinismo sta alla intelligenza e alla cultura come Briatore sta all'eleganza. A prima vista ti interroghi, poi leggi, ascolti e capisci tutto”.

Il sistema è evidente e funzionante: basta segnalare ..l’insulto alla dolce Boldrini, che da anni vuole una super censura, presieduta da lei, in rete, come i peggior regimi della storia, con multe e anche carcere per gli oppositori alla sua politica …politicamente corretta, come faceva appunto Hitler, Mussolini, Stalin ed altri.

Io non amo i radicali, ma questa volta hanno ragione: è assurdo che un grigio e mediocre, stupido burocrate, pagato ancora da noi, svolga questo schifoso mestiere di censore, con la benedizione di Facebook, ma anche di Google, per difendere la sua padrona.

Siamo al regime?

Non ve ne eravate accorti?

#Immigrazione e #terrorismo, è impossibile negare il #rapporto stretto

I terroristi sono spesso cittadini europei, ma sempre figli di migranti di seconda o terza generazione, dimostrando che la famigerata integrazione esiste solo nelle loro teste… di poveri idioti, a servizio di poteri forti, di interessi che schiacciano la vita umana degli ultimi, degli umili.

Preti che devono sfruttare le loro strutture vuote, con  soldi statali e dell’UE, negrieri che vogliono pagare sempre meno la manodopera e con i nuovi venuti abbassano i salri.

Il commercio con sceicchi e ricchi islamisti rende sempre molto, quindi ci dovremo tenere le bombe, i bambini assassinati, i giornalisit e i preti a pagamento che spareranno minchiate sull’accoglienza.

Più arrivano peggio sarà, ma la gente è stanca ed ecco i fascisti che minacciano la censura, come se fossimo già in una repubblica islamica.

Il #Grande #Fratello dei piccoli #regimi #burocratici

Google e Facebook sono a servizio di spioni in rete?

I dittatori, piccoli e grandi, i burocrati corrotti e meschini, spesso hanno problemi a connettersi e a …connettere, non capiscono le nuove tecnologie, ma hanno sempre dei tecnici, non sempre particolarmente abili, ma sempre molto abili a vendere molto bene le loro conoscenze, per favorire la censura.

Così i nostri giganti dell’Web sono pronti a servire i piccoli minchioni del potere locale, pur di non avere fastidi: la censura continua ed è vigliacca, ma ora è giunta l’ora delle risposte a tutto questo: è giusto comunicare con gli arabi e gli islamici, mostrando non odio, ma pensieri intelligenti e critici  contro il loro odio.

Bisogna colpire l’arroganza e gli abusi, anche penali, di troppi personaggi del potere: costoro devono pagare i loro crimini.

La censura da noi non esiste e non deve esistere, chi la impone commette un grave reato penale, di interessi privati in atti d’ufficio e di abuso di potere.

#Cristiani e le loro #opere nella #storia. Che #delusione!

Inizierò con San Francesco e la sua stupenda visione cristiana della vita, parlo di quello d’Assisi, per rendere più dolce la …. medicina amara che devo propinarvi.

Invece devo ricordare gli orrori umani, ovvero il cesarepapismo, degli ortodossi e di Bonifacio VIII e tanti altri papi, pope e pastori, poi aggiungo l’autorità….che viene sempre da Dio, per i Luterani, che ci regalarono il massacro, in nome di Dio, dei poveri contadini tedeschi di allora, al tempo di Lutero e della fedeltà tedesca a Hitler.

Abbiamo  anche la predestinazione e la Bibbia vista con un’ottusità disumana dei Calvinisti, che ci regalarono i roghi dello scienziato Serveto e l’annegamento degli anabattisti nel lago di Ginevra, voluti da Calvino stesso.

Poi aggiungo anche l’ipocrita amore per il denaro, che premia….i predestinati.

Abbiamo infine i cattolici con le loro …coscienze sempre pure,  grazie a una confessione con il prete giusto, che li libera da vincoli e doveri, che permette di fare porcherie ed essere …. retti: la coscienza è soffocata al punto che i corrotti e i mafiosi si sentono…buoni cattolici.

Sì, se il messaggio cristiano fosse stato sempre appreso senza troppi amori…laterali, per il potere e il dio quattrino, il mondo sarebbe un paradiso.

Peccato che non fu e non è così…è un vero e grande peccato.

#Europa, i #morti per il #terrorismo #islamico sono più di 600 dal 2004 a oggi

Il conto era, sino a maggio scorso,  di 598 morti, più i 15 di Barcellona e arriviamo a 613.

Ho dovuto fare una ricerca su Internet per trovare i numeri di quella che è una guerra, combattuta male e con ipocrisia dagli squallidi politicanti europei.

A morire sono i civili, i bambini e non loro, politici e …giornalisti, quindi la questione li lascia indifferenti: cercano di ..calmare la gente con i sermoni squallidi e talvolta disgustosi di giornalisti a pagamento, come le puttane, di preti, anche loro a pagamento, sempre come i prostituti di periferia.

Ormai è una questione di sopravvivenza e bisogna mettere in discussione i loro affari con gli integralisti assolutisti, che fanno ingrassare troppi esperti…ladri della grande finanza.

Per questo si muore e non si muove un dito, contro i fanatici in Europa e nel mondo, anzi avvocati e giudici condannano chi critica costoro.

La battaglia da combattere è intellettuale e di libertà, contro le censure neofasciste alla Laura Boldrini e quelle che Google e Facebook fanno contro il libero pensiero.

Si deve denunciare il fanatismo e le assurdità dei loro discorsi: per vincere il terrorismo dobbiamo conquistare la libertà e liberarci dei governi come quelli di Gentiloni, dei personaggi alla Boldrini, che dovrebbero essere processata, almeno, per abuso di potere, per i suoi tentativi anti democratici, ma anche per alto tradimento…alla costituzione.

Nessuno può limitare la libertà di qualcuno, questo è un atto criminale e solo lottando contro giudici corrotti europei, italiani, contro certi avvocati, da far togliere dall’Albo dei legali, per prima cosa e poi processare pure loro, per alto tradimento, riavremo la libertà e sconfiggeremo il terrore.

I #Cristiani veri #protestano contro i #preti, i #pastori #corrotti e a servizio dei #negrieri

Ero in chiesa, domenica scorsa, quando il solito prete di turno, pagato per questo, ha iniziato la sua omelia del cazzo, per ospitare e perdonare gli assassini islamici: io mi sono ricordato dei bambini uccisi.

Mi sono trattenuto dal mandarlo a fan culo in diretta, per  non trascendere e me ne sono uscito, facendo un gesto di stizza contro il pretonzolo sull’altare, indegnamente occupato da lui.

Qualche povera beghina ignorante ha espresso, con qualche mugugno gutturale, il suo disappunto, per la mia scelta, evidente, di non ascoltare certe porcherie anti cristiane: il dovere di tutti sta nella difesa dei più deboli, quindi dei bambini.

Se qualcuno ci fa la guerra devi prendere le armi e sconfiggerlo, per difendere appunto, donne e vecchi,  ragazzini, civili ignari.

Il comportamento contrario sarebbe vigliaccheria, codardia, quindi contrario al messaggio cristiano: noi possiamo non rispondere alla violenza, singolarmente, ma non possiamo assolutamente lasciar martirizzare chi è vicino a noi, specialmente se piccoli innocenti.

La mia protesta prosegue con Intenet, in rete: invito quindi tutti, cattolici o pretestanti che siano, a contestare, senza troppo rumore indecoroso possibilmente, certi ecclesiastici che nascondono i loro interessi e la loro codardia dietro smorfie e moine……ospitali.

#Chiese #ipocrite, #cattolica o #protestante che siano

La gente muore, i bambini pure, ma loro ...dialogano con il diavolo, attività  fatta da sempre, quando i cattolici uccidevano i protestanti e i protestanti i cattolici e tutti si consideravano......buoni cristiani.
Satana di turno si chiama integralismo islamico, fanatismo assassino, che loro proteggono non per pietà  cristiana, dubito che sappiano cosa sia, ma per interessi economici: loro sanno che i commerci con i Paesi ricchi di petrolio devono proseguire.
Come potrebbero vendere le loro armi le industrie occidentali?
La loro mollezza è quella stessa che esprimono certi gruppi di potere con la loro stampa.
I bambini e i poveretti in vacanza potranno crepare ancora, perché  affaristi, ecclesiastici, pastori ...di capre ed altri ancora, ci parleranno di tolleranza.
Sì, delle loro case di tolleranza dove loro vivono.

#Gentiloni a Rimini da #Cl, per il suo amico #Formigoni

Per tenere unito il suo disgraziato governo, il nostro conte sessantottino va a Rimini, nel covo di Comunione e Liberazione, a cercare rapporti particolari con il suo amichetto, già  condannato per corruzione e il suo patrimonio sequestrato, per 2 milioni di euro, Roberto Formigoni, il capo indiscusso della banda.
Colui che giustificò le regalie come fossero semplici doni perché era simpatico, teme la caduta del governo e con la sua..., purtroppo improbabile, incarcerazione, quindi è  un alleato fedele di questa stramba maggioranza, formata da opportunisti e da trasformisti immorali, che ci prendono per il culo.
Ora Gentiloni cosa fa?
Ci riassicura che i terroristi non vinceranno.
Noi infatti siamo tranquilli con lui, ........sapendo che il conte sessantottino, renziano, ex verde, ex Democratico Proletario, ex vecchio PD e oggi amico dei Cl, rappresenta la fermezza morale e la certezza.
Si può  dire che è  un uomo tutto di un pezzo, ideale a contrastare i terroristi e gli islamisti.
Di quale materia è fatto questo pezzo?
Ditelo voi......
Io non aggiungo altro.

20 ago 2017

#Occidente sotto attacco, debole e confuso

Siamo sotto attacco da parte di un nemico che ha la forza dei pidocchi: basterebbe poco per eliminarlo, ma non riusciamo perché  siamo confusi e senza capacità  di azione.
L'Occidente ha perso tutto e si riconosce solo nel dio quattrino e per questa divinità  infernale vende se stesso, la sua anima, la sua libertà.
Lascia fare e permette a gruppi di criminali di imporre il terrore, senza aver la voglia di reagire.
La debolezza codarda la vedi anche nella Chiesa Cattolica, nei parolai di sinistra, che stanno spalancando la strada a chi schiaccerà .....i pidocchi, ma costoro sono peggio del male stesso: sotto il buonismi demenziale c'è  sempre la vecchia Europa nera, feroce e sanguinaria, quella dei grandi massacri, delle purghe e dei ghetti, degli olocausti.
Bisogna schiacciare i nemici con intelligenza o vedremo i più  grandi crimini che l'umanità  abbia mai conosciuto nella sua storia, le forze e le idee ci sono già, ma forse si possono ancora fermare.
Bisogna agire sui fanatici e imporre il rispetto della libertà  altrui, con giuramenti e riconoscimenti ufficiali della libertà o sarà  il turno di altri, che metteranno tutti gli islamici nello stello pentolone.
Non è  una questione di religione, ma di libertà  di coscienza per tutti, da far rispettare anche con le ....cattive prima che sia troppo tardi.

#Internet e i #terroristi, la buffonata della propaganda in rete

Internet è  sotto controllo da parte dei servizi segreti Usa, ma non solo.

Siamo monitorati, anche quando usiamo...canali segreti, che non esistono.
Invece la propaganda islamista, terroristica....è  lasciata agire, anzi, grazie ad essa si possono identificare costoro facilmente, o almeno i gruppi più  tecnologicamente sviluppati.
Il problema sta nel fatto  che sono tanti, troppi, a milioni e non si possono arrestare tutti, con le leggi attuali, poi governi islamici moderati non hanno i mezzi per colpirli, o non vogliono farlo.
Gli islamisti sono una realtà  da sempre presente da loro, quindi la rete è innocente, o almeno la propaganda che fanno serve almeno per individuarli, poi se un giorno si vorranno colpire tutti costoro, mettendo sullo stesso piano i terroristi e i loro fiancheggiatori, dipende dai nostri politici, ma un mondo in mano a Macron, a Gentiloni, a Merkel poco può  fare.

#Europa e #terrore, quanti morti serviranno perché sia possibile reagire con determinazione?

Non voglio fare il solito profeta di sventure, ma calcolo i morti europei nei prossimi anni, per terrorismo islamico, superiore ai centomila, penso spalmati in 15 anni circa.

Questa è  una valutazione minima, ma tutto dipende da noi, ovvero da come reagiremo e se reagiremo.
È  chiaro che le caste europee trafficano anche con gli islamisti e indirettamente con gli stessi terroristi, mal celati da gruppi di fedeli islamici fanatici, esaltati, pronti al martirio e al nostro genocidio.
La risposta giusta è  una sola e in attesa che i buffoni di Bruxelles si sveglino dovremmo farlo almeno noi, italiani: chi non accetta i principi sacri della libertà  individuale, di libera scelta, di libera fede, di libero comportamento e dichiara o agisce per imporre a tutti i suoi usi o costumi deve essere non espulso, ma rinchiuso in luoghi adatti a lui.
Quali luoghi vedremo in futuro, ma in questi posti costoro non potranno propagandare, imporre qualcosa ed avere figli.
Vi sembro troppo duro?
Tenetevi Gentiloni e i terroristi sotto casa.

L'#Isis minaccia e #Gentiloni vuol dare a loro la #cittadinanza

I prossimi saremo noi a morire sotto le loro bombe, colpiti vigliaccamente da mentecatti esaltati, che vogliono andare in paradiso, ma andranno solo all'inferno degli assassini.
Come risponde il governo del PD?
Semplice, nel modo....più  opportuno, dando la cittadinanza ai terroristi islamici.
I morti italiani, turisti ignari, uccisi in Spagna, ma prima in Germania e in Francia, aumentano di numero, ma voi state tranquilli, con la cittadinanza non sarà  più  possibile cacciare i fanatici, i gruppi radicali che si stanno formando anche da noi, anzi, hanno già  fatto le radici.
Come voteranno costoro alle prossime elezioni con la loro cittadinanza nuova e fresca?
Certamente saranno grati al partito che li ha ...premiati.
Noi creperemo e loro faranno festa divertendosi con il nostro sangue.
Grazie Gentiloni......per quello che fai per noi.

#Italia, #Paese da bonificare, ripulire da farabutti di ogni razza e credo

Non parlo solo dei terroristi  islamici, in Italia abbiamo la peggior razza di burocrati, ignoranti e stupidi, analfabeti informatici, idioti e vigliacchi, che sono sempre con il potere del momento, sia se sia integralista cattolico, islamista, se arriveranno costoro, ma con costoro stanno andando a compromessi: si farebbero pure turchi se servisse alle loro carriere.
Loro non posseggono doti, se non una ridicola aria di superiorità, che nasconde miseria umana e stupidità, meschinità e servilismo vile.
Questa casta di servi super pagati, che difendono i potenti del momento, da Berlusconi a Gentiloni e amichetti, dalle cooperative rosse alle banche cattoliche, ai notai, residuo medioevale della nostra burocrazia, ai tantissimi e inutili avvocati dalla cause perse.
Sono loro l'anello di congiunzione che permette il saccheggio dei beni pubblici nazionali, lo schifo assoluto di un Paese alla deriva, che non sa ritrovare il suo coraggio e la sua anima.

#Ius #soli, diamo la #cittadinanza #italiana ai #terroristi

Gentiloni vuole un atto di civiltà, così  definisce la terrificante ius soli, ovvero una legge che trasforma dei lavoratori stagionali in cittadini, tutta gente che toglieva e tolgono il lavoro ai più  poveri italiani, i braccianti del Sud o i manovali edili del Nord, per darlo ai nuovi attivati, un atto di civiltà.
La retorica di questa casta di parassiti che ci derubano e mantengono il potere sulla nostra pelle è  tanto patetica quanto criminale: ora il nostro futuro è  messo in dubbio, la nostra civiltà  verrà  distrutta, i capolavori dei nostri avi saranno abbattuti, perché  opere degli infedeli.
Non avremo più  spazio in casa nostra perché  loro sono a miliardi e ci devasteranno la nostra terra.
Loro hanno una sola arma per vincerci, oltre al numero incredibile di figli, miseri, senza possibilità  di saper leggere e scrivere in Italiano, sono peggio dei nostri pennivendoli.
Loro hanno il terrorismo come arma...vincente e noi abbiamo l'espulsione di massa per difenderci, ma se li rendiamo cittadini voteranno per la casta che li premia.
Così  costoro, per salvare i loro vitalizzi, ci vendono ai ... turchi.

#Terrorismo #islamico, loro ci uccidono e noi accendiamo candeline

La risposta cretine per eccellenza è  sicuramente quella di restare al di sopra delle parti, facendo finta di essere uno che sa e capisce.

Cosa comprendono costoro non si sa, ci danno mezze risposte, confuse e contraddittorie, dette a mezza voce.
I giornalisti, mediocri personaggi, spesso poco colti, diciamo spesso ignoranti come capre, ci raccontano le palle solite sulla tolleranza e l'integrazione, sugli atti di civiltà e altre minchiate simili, pontificando non idee, ma luoghi comuni.
Mai sanno dare risposte alle domande, ma i cretini restano sempre ospitali e votano il partito della ius soli, in modo da dare la cittadinanza ai terroristi.
Così  i terrorizzati seguaci di centro sinistra cosa fanno quando scoppiano le bombe?
Rispondono ai terroristi con le candeline  sui davanzali.
È un 'altro atto di civiltà, o di minchioneria pura?
Vedete voi.

#Sistema #Italia, #raccomandati e lecca sedere in azione

Perché  il debito pubblico cresce, nonostante il taglio?
Abbiamo un milione di dipendenti pubblici in meno, i loro salari sono fermi da anni, le pensioni sono sempre più  tarde, le strade e i servizi sono da Terzo Mondo, ma il debito cresce e gli interessi sui titoli di Stato sono scesi al punto che sono inferiori alla scarsa inflazione.
Dove finiscono i soldi?
Oltre nei vitalizzi o per i porta borse di governo, abbiamo spese assurde in favoritismi di gruppo, verso i super dirigenti pubblici, quello che resta delle municipalizzate, del parastato.
Il clientelismo dei nostri parassiti non si ferma e rischia di uccidere il sistema economico nazionale.

#Google ci censura ancora? Diamo fastidio, ma si aspettino il nostro salto

Nonostante la loro censura...patetica siamo a 130 mila visualizzazioni al mese, anche in agosto, mentre lavoriamo tutti un po' di meno per il caldo.
Notizie News vuole fare il salto di qualità ed entrare pesantemente in rete con milioni di contatti al mese, abbiamo un progetto, che deve essere ancora sviluppato.
Speriamo di arrivare prima delle elezioni politiche di primavera prossima, mandando a casa i farabutti che ci stanno vendendo al diavolo islamista, per esempio.
Google ci censura e non ci degna di una risposta?
Io penso che il suo impero stia scricchiolando e si può, già  ora, fare a meno di loro, ma per ora loro non lo sanno, se ne accorgeranno presto.

#giornali e #gionalisti, #giornaletti #prezzolati, a servizio dei nostri nemici

Il disgusto e lo schifo sta nel leggere certi commenti sulla stampa a pagamento.
Chi li paga si sa, siamo noi con i nostri contributi pubblici, mentre certi personaggi, i soliti negrieri, i soliti faccendieri e anche gli integralisti fanno arrivare i loro soldi a questi minchioni che parlano....in stile giornalistico, di buon senso e di .....non si sa bene cosa.
Nemmeno loro lo sanno, gli argomenti sono vaghi e confusi, poi ci stupiamo dei cretini che li bevono certe notizie e non capiscano in quale epoca si vive oggi....poverini.
Svegliamoli, prima che un kamikaze islamico li faccia esplodere con lui.

#Cristiani lo si è se si lotta per la verità e non per un posto con raccomandazione del #parroco

Uno che dice di credere in lui non può  mai tacere, di fronte all'ingiustizia, al crimine e al dolore.
Non può  essere un ipocrita, un fariseo, ma deve non avere peli sulla lingua, pur restando scaltro come un serpente, anche se sempre innocente come una colomba.
Quindi gli ipocriti in carriera, che si fanno vedere in parrocchia, oggi serve ancora in certe realtà, oppure coloro che usano le parole del papa, per giustificare  il loro sfruttamento verso gli ultimi, nuovi o vecchi arrivati, hanno nulla a che vedere con il cristianesimo.
Gli operatori di iniquità spesso si vestono di santerelli, imitano certe brutte pose sui santini, ma chi denuncia il male è  pure....scacciato da certi stupidi preti, dalle beghine ignoranti.
La verità  ti libera e il diavoli porti con sé tutti gli impostori, i falsi cristiani. 
Sarà  Dio a giudicarci tutti, ricordiamocelo, non il signor prevosto, il pastore evangelico o chi per loro.

#Riforma delle #Pensioni, una truffa chiamata rapina del secolo

Il sistema pensionistico italiano è  ingiusto, perché  non restituisce i soldi versati a chi paga i contributi, in modo corretto.
In pratica uno paga per mantenere politici e dirigenti pubblici, che ricevono i nostri contributi, pagando molto di meno di ciò che hanno versato.
Poi abbiamo pensioni sociali, che cadono tutte sulle spalle dei lavoratori, quindi chi lavora mantiene i disabili, gli invalidi, i ladri legalizzati.
Invece ognuno dovrebbe ricevere non solo quanto ha versato, ma vedere crescere, i propri contributi, utilizzati in investimenti finanziari sicuri.
Sono in troppi che mangiano sui nostri contributi, sindacalisti con tripla pensione,  categorie protette, ma senza problemi fisici o mentali, solo appartenenti alle diverse caste parassitarie nazionali.
I politici ne raccontano tante, troppe e la stampa ufficiale nascondono queste verità  oggettive.

Caro #cretino ti scrivo, mi raccomando credi sempre ai telegionali e ai giornali di...Stato

Carissimo  minchione, tu che sei fedele al partito, sempre a quello, senza dubbi, tu che leggi il giornale dei.......repubblichini, tu che baceresti le mani e le chiappe a Laura Boldrini,  tu che sei ospitale, generoso...solo a parole, con un posto sicuro, un po' traballante, ma che credi di essertelo meritato, nonostante il calcio in culo ricevuto per averlo, caro fesso, devi sapere che pure tu potresti morire e l'inferno peggiore lo vedranno i tuoi figli e nipoti.
Tu ti bevi le affermazioni di Roberto Saviano, sull'integrazione, parola magica, presente in molte fiabe dove volano gli asini.
Tu che voterai per Gentiloni e Renzi, perché  ...sono persone serie e danno sicurezza, caro imbecille, preparati a non dormire di notte per la paura, quando gli ospiti si scateneranno.
Ti consiglio di procurarti una scorta di pannoloni per adulti incontinenti.

#Vogliono il #paradiso, mandiamoli tutti, al più presto

Loro sognano il paradiso?
Allora perché  non dare a loro una ....spinta a farli arrivare al più  presto nel loro...strano paradiso.
Loro fanno tutto questo orrore per il paradiso, dove già  stanno i loro predecessori, tutti taglia gole, assassini, stupratori e belve varie.
Aiutiamoli a raggiungere il loro scopo, senza farli attendere, sarebbe  un atto caricatevele, non lasciamoli troppo in attesa, così  non combineranno......altri guai.

#Laura #Boldrini, chi l'ha messa lì?

Chi l'ha collocata lì, su quella poltrona?
La Presidente della Camera è  la terza carica dello Stato, dopo il Capo dello Stato e il Presidente del Senato.
Fu votata da destra e da sinistra e fu ....esaltata  dalla stampa di regime, che la propone .....come vittima e ci ripropone i suoi terrificanti sermoni retorici e ridondanti, in uno stile da discorso ufficiale della peggior Prima Repubblica.
Lei crede nelle ....Istituzioni, ma si scorda che il potere appartiene al popolo e lei dovrebbe essere una sua rappresentante, non il gestore di un potere divino, venuto dall'alto.
La sua popolarità  è  bassissima, grazie a Dio, ma il peggio sta nel fatto che si sa rendere molto, molto antipatica, perché  ha un'arroganza assurda, per di più  si dice antifascista, ma di antifascismo non si vede nulla: solo richieste di censure medioevali, quando si multavano pesantemente che insultava o semplicemente chi criticava il feudatario di turno, o peggio, si veniva posti alla gogna.

#Terrorismo #islamico, avere ragione spesso fa molto male

Essere come Cassandra, che predisse la fine tragica di Troia, non dà  gioia, anzi, fa soffrire.
Da troppo tempo prevede l'orrore del terrorismo tra noi, poi non basta dire che gli italiani non hanno subito attentati, per ora, perché  è  solo una questione di tempo e i morti italiani li abbiamo.
Quando sostenevo che avrebbero colpito, in tempi che molti, come al solito, ti giudicavano pazzo o provocatore, si rischiava la denuncia penale per diffusione di notizie false e tendenziose: non volevo augurare il male, ma avvisare la gente, ma non fu in vano.
Continuo ad avvisare, a prevedere l'orrore in futuro e tanti, tanti morti, il cui sangue cadrà  sugli ipocriti buonisti: un Dio esiste e subiranno il suo giudizio per le menzogne e i loro interessi celati dietro l'accoglienza.
È  giusto dire che meno ne abbiamo tra i piedi e meno rischiamo, quindi non basta ridurre i loro arrivi, ma bisogna rispedirne a casa a milioni in Italia e a decine di milioni in Europa.
Se volete ascoltare i buonisti e le loro minchiate fate pure, poi non lamentatevi per il sangue versato.

#Papa, #vescovi e #cardinali leggete i #Vangeli

L'ipocrisia è  una malattia mortale e il nostri prelati di alto borgo dovrebbero saperlo, come, per mettere tutti allo stesso livello, aggiungo i nostri pastori protestanti e i pope.
Il messaggio di fede deve passare senza troppi intrallazzi economici e politici.
Invece non la sensazione, ma la certezza sta nel fatto che loro siano del mondo e non nel mondo.
Amino tanto il potere e il denaro, loro grande tentazione.
Lo sterco del diavolo piace troppo anche nelle alte sfere del potere religioso.

18 ago 2017

#Morire in nome della #tolleranza, mentre loro parlano e hanno la #scorta

Loro si muovono con la scorta e con sistemi di sicurezza che paghiamo noi, per centinaia di milioni a personalità istituzionale: loro sono sempre tolleranti, dentro le loro auto blindate, nelle loro case lussuose e con la video sorveglianza attentissima ad ogni movimento sospetto.

Noi no, noi possiamo morire perché loro ci odiano, perché siamo infedeli, ma saremmo sempre infedeli, anche se diventassimo come loro: infatti appena possono si fanno la guerra …di religione gli uni contro gli altri.

Noi paghiamo le minchiate sparate dal solito giornalista che ci racconta la fiaba del buon immigrato, che ha le sue tradizioni…. Religiose e i suoi metodi, ….talvolta, anzi spesso, feroci, anti democratici.

Noi subiamo e vedremo i nostri figli e nipoti morti, ma loro ci raccontano sempre le solite idiozie sull’integrazione e ce le beviamo: peggio di così non c’è nulla, se uno nasce scemo morirà cretino.

#Politica #Italiana, serve una #politica coraggiosa in #rete

La rete è una potenza, per questo motivo che loro la vogliono censurare, ma sino a quando esisterà uno spazio libero e democratico su Internet loro non ci potranno rendere degli allocchi in gabbia.

I loro interessi non sono i nostri: loro cercano di commerciare anche con il diavolo, il petrolio dell’Isis è arrivato in Italia, per esempio.

Loro vendono le armi e tutto ciò che serve ai terroristi, a casa loro.

Noi invece dobbiamo lottare per noi e i nostri figli, anche per gli ultimi della terra e pure per i violenti, che devono essere disarmati culturalmente: questa è la grande battaglia di questo secolo, non quelle con aerei e droni.

#Onu ci #critica per il poco che facciamo per #difenderci

Stiamo subendo un’invasione, mai vista dai tempi dell’invasione barbariche, dobbiamo subisce criminalità, maleducazione, moleste sessuali, ma l’Onu ci vuole imporre tutto questo e rigorosamente a nostre spese, criticando la tiepida e tenue politica per contenere il fenomeno, del Ministro dell’Interno Minniti.

Ovviamente dai i Paesi che stanno dietro all’Onu non arriva un centesimo in soccorsi, preferiscono spenderli in armamenti, ma la critica verbale scuote i cretini italiani:  costoro sono certi che dovremmo seguire le…indicazioni dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, tanto non solo loro che pagano, ma i più poveri tra gli italiani, gli immigrati di vecchia data che trovano lavori sempre meno pagati, chi paga le tasse, qualcosa che i fanfaroni non fanno, ma preferiscono farle pagare agli altri.

#Notizie #censurate, #verità negate, #assassini in #azione

La verità ci libera… anche dagli assassini, mentre i mosci pennivendoli di regime, come eunuchi dell’harem, ci raccontano storie da Libro Cuore, con tanti buoni profughi che cercano soccorso da noi, da ospitare, mantenere a mandare a lavorare sotto costo nei campi e come pulisci cessi, per la gioie delle cooperative bianche e rosse.

I morti si contano e il dolore è atroce, ma dobbiamo solo patire e subirci le cazzate radiotelevisive, con il discorso di turno della signora Laura Boldrini?

E’ ora di dire la verità: l’islam non è una religione di pace e costoro, qua da noi, per ora impongono il terrore e domani la repressione feroce, quando saranno al potere, con la benedizione di tutti i buonisti…in affari.

#Giornalismo #ipocrita, senza pudore e senza #razionalità

Loro parlano e straparlano, ma spesso non mettono insieme i pezzi dei loro discorsi, ovvero la causa e gli effetti non esistono, la loro tecnica giornalistica pare uscita da una scuola di avvocati dalla cause perse,  quelli che presentano i mafiosi, con centinaia di delitti sulle spalle, come vittime e gli stupratori come poverini sedotti… dalla cattivona di turno.

#Orrore e #terrore, i #buonisti si sono sporcati le mani di #sangue

“Il medico pietoso fece la piaga infetta”, così eccovi il sistema politico europeo che fa pagare i suoi errori alla povera gente, alle persone che vanno in ferie, per riposarsi dopo un anno di duro lavoro.

E’ la loro politica, quella dei buonisti, che ci ha regalato il terrore nelle strade, i bambini orti dai soliti animali feroci, senza pietà e senza dignità umana, falliti in terra, che sognano un paradiso…alla casa del diavolo.

Per anni hanno lasciato fare, agire, hanno permesso a costoro di fare le loro basi e imporre la loro fede con la forza, in mille modi, con minacce e botte, sempre considerate affari di….. famiglia.

Costoro non rispettavano i nostri principi democratici e ci hanno fatto credere nella cazzata storica dell’integrazione e proponevano i Paesi più evoluti come modello, Francia, Germania e Spagna.

Oggi i morti sono tanti ed è ora di invertire la rotta: meno ne abbiamo nelle strade di loro, più siamo tranquilli, quindi espulsioni e limiti ai più feroci esaltati.

Ricordiamo che chi predica contro la nostra libertà, anche se non uccide, è un fiancheggiatore, un mandante morale dei terroristi e come tale deve essere trattato.

#Islam e #terrorismo, la loro #religione lo #proibisce

La loro religione proibisce l’omicidio di civili innocenti, come tutte le religioni del mondo, proibisce il suicidio, anche in battaglia, ma solo se uno muore per difendere la sua terra e la sua fede avrà il martirio.

Invece il concetto di difesa e di offesa si è spostato ultimamente e certi loro predicatori di odio promettono il paradiso a chi uccide donne, vecchi e bambini ignari, a chi muore come kamikaze, ovvero un metodo giapponese, che si ispira alla loro cultura e non a quella islamica.

Quindi questo terrorismo è meno islamico di quanto si creda, diciamo che è un’eresia, una bestemmia contro Allah.

#Morti e #feriti a #Barcellona, noi non possiamo #difenderci perché gli affaristi non vogliono

Cosa sta dietro alla nostra incapacità alla difesa da un fenomeno ben chiaro ed evidente?

Il petrolio e il suo commercio, ma anche gli affari che certi personaggi fanno con gli sponsor del terrore non sono da scartare: infatti da sempre si preferiscono i regimi teocratici a quelli laici nella regione mediorientale.

Il motivo è sempre quello, ovvero un accordo di sotto fondo per derubare quelle popolazioni, con qualche fanatico, da sempre stupido, con cui trattare.

Quindi, sino a quando avremo questa politica neocoloniale non avremo pace: dobbiamo essere noi a considerare come complici dei terroristi chi fa affari con certi regimi e li favorisce.

#Terrorismo, #Barcellona, la #strage #preannunciata

Non voglio ripetermi, ma da anni lo dico, almeno  15, verbalmente e  da 7 almeno lo scrivo nel mio Blog: gli attentati dovevano avvenire, le motivazioni sociali e culturali non le ripeto.

Io però dissi e scrissi che i buonisti sono, di fatto, degli assassini, perché non si creano condizioni pericolose, senza dare risposte sensate, ma restando nei luoghi comuni, nella banalità, nell’idiozia al potere, che definisco criminale.

Ormai le risposte saranno sempre più feroci e l’unica  idea che vorrebbero imporre costoro è la censura sulla nostra rabbia e la nostra paura.

Questi emozioni violente non sono criminali e  non con la censura neofascista, imposta da una sinistra ridicola e anacronistica, non cambierà il nostro destino.

Per vincere la guerra bisogna liberarci dei cretini al potere, dei pennivendoli, che vadano a pulire i cessi e di tutti i fanfaroni sorridenti e ambigui.

#Pensiero #libero da vincoli, la paura della #libertà

La critica libera, che non è mai, senza qualche punta di volgarità, posta come sale per dare sapore alla pietanza, resta sempre acuta e intelligente.
Il potere non teme l’odio, ma chi attacca le sue ossessioni, le sue banalità, la sua retorica ridicola, patetica.
Chi scrive e denuncia l’assurdo del potere ha contro le meretrici dei potenti, a servizio di altri interessi culturali, di casta.
E’ il nemico da distruggere e si usano le solite armi, l’oblio, sino a quando conviene, poi c’è l’emarginazione, il taglio di ogni fonte di guadagno, infine la persecuzione senza più remore, ovvero il critico diventa il nemico…del popolo e gli asini raglianti del sistema iniziano a …ragliargli contro.

#Odio in #rete? E’ meglio che sia lì che nelle strade

La solita casta al potere teme l’odio, ma quello lo genera chi governa male e cerca di coprire il marcio con atteggiamenti sprezzanti e snob.
L’odio non si soffoca, ma si spegne, ovvero si cerca di togliere i motivi di tale sentimento ostile, ma la censura dell’odio lo attizza: è la storia che lo insegna.
Quindi colpire chi esprime odio porta solo a trasportarlo dalla rete alle strade, nelle piazze, nella vita quotidiana: a quel punto sarà impossibile fermarlo.
Non saranno 4 sciocchi burocrati che lo arresteranno, anzi, saranno i primi a pagare come tutti i servi del potere, quando sarà giunta la loro ora.

#Censura, oggi più che mai strumento per #cretini senza #idee

Chi non sa rispondere alle affermazioni degli avversari, con argomenti, ironia e intelligenza, risponde con la censura, ovvero con i grigi idioti impettiti, che con timbri e biro rossa, un tempo, oggi con programmi appositi per Internet, o con avvocati dalla cause perse, colpiscono chi continua a pensarla in modo diverso da loro, dalla verità ufficiale, se la prendono le vittime prescelte.
Visto che siamo nel terzo Millennio, ci si  può difendere benissimo: è facile aprire un blog all'estero, impunemente, fregandosene dei grandi inquisitori, dementi senza virtù, con molti vizi privati, torvi e feroci.

#Certezze e #verità, il #dubbio ci #salva.

Le certezze assolute, assolutiste, che sono la base delle dittature, delle teocrazie, sono veramente il male assoluto, perché dietro al loro potere indiscusso e indiscutibile trionfa la corruzione, la violenza, l’abuso e la difesa, sempre, di privilegi personali, di gruppo.
Quindi il dubbio è santo, specialmente quando crede pure alle verità….celesti, ma non si fa fregare dai loro interpreti sulla terra.

#ONG e #Libia, lo #scontro tra le #bande

La Libia era ed è divisa in tribù, ovvero realtà contrapposte che detengono e contendono il potere locale, in conflitto con altre realtà, da sempre nemiche.
Il traffico dei migranti arricchisce un gruppo, contro altri, quindi era inevitabile che chi si sentiva danneggiato da questo commercio, che vedevano gli altri arricchirsi e comprare armi da usare contro di loro, cercasse di fermare il commercio.
Ecco a voi le minacce delle motovedette alle navi delle ONG, ormai impopolari, quindi facile preda di costoro, anche perché sono l’anello debole di tutto questo trasporto di disperati dal Sud al Nord del Mediterraneo.

#Corruzione e #privilegi, la #Corte #Costituzionale li #difende?

I diritti acquisiti sono sacri?
A quanto pare è così e non si possono toccare, ma se questi diritti poi costano a tutti i cittadini, specialmente ai più poveri, fame e miseria,  per di più sono abusi, da vecchi aristocratici del passato, politici, sindacalisti, super dirigenti pubblici e di mal condotte ditte para statali o municipalizzate, la rabbia cresce.
Costoro si nascondono dietro la Corte Costituzionale, che però si scorda che l’uguaglianza dei diritti e dei doveri è per tutti.
Il dubbio è che ci siano giochi sporchi sotto è grande.

#Denaro, #speculazione #finanziaria, #miserie, #fame e #morte per tutti gli altri

Non se ne parla mai, ma è lì la principale causa della miseria dei popoli: l’Italia subì assalti alla sua moneta, la Lira, in passato, ai suoi titoli di Stato.
I Paesi poveri invece subiscono tempeste e svalutazione sia delle materie prime che delle loro monete, che li rendono poverissimi, perché è sempre il dollaro la moneta di scambio per eccellenza, seguita dall'Euro.
Quindi costoro, giocando sul sali e scende delle valute, delle materie prime e delle relative borse, si comprano e vendano il mondo, mettendo alla fame almeno 80% dell’Umanità.

#Auto #senza #pilota, l’affare del secolo che toglierà #lavoro a milioni di lavoratori

Vi immaginate un mondo senza autisti?
Sì, senza automobilisti, una buona cosa per la sicurezza stradale, con la riduzione degli incidenti del 99%, ma anche senza camionisti, tassisti, guidatori di pullman e altro ancora.
Sono decine di milioni di posti lavoro che verranno sostituiti da piloti automatici, ovvero un computer con un programma specifico.
Da una parte avremo vantaggi, ma alla fine a pagare saranno sempre i lavoratori meno specializzati, come capita da sempre nella storia umana.