16 gen 2017

#PapaFrancesco, restare nella #Chiesa nonostante ci sia lui

Lui mi ha sconvolto…. negativamente: a dire il vero mi era piaciuto all’inizio, sembrava un buon parroco di campagna, semplice e pulito.

Si sa che l’apparenza inganna, poi si è dimostrato ben attento al potere costituito e soprattutto economico, servendolo: infatti è molto popolare sui mass media,…guarda caso.

La sua politica filo migranti non serve alla Chiesa, ai migranti, ai poveri della terra e lui lo deve sapere, dalla sua posizione: è utile a chi li sfrutta e mette sulla strada poveracci o italiani, se si parla del nostro misero Paese.

La rabbia mi cresce dentro conoscendo le politiche viscide dei preti, che da sempre hanno favorito parassiti e raccomandati, sia nel mondo del lavoro che in quello delle …..opere di carità: da sempre gruppi di parassiti campano sulle spalle dei fedeli generosi, che donano ai poveri veri, ma anche ai mangia pane a tradimento.

Questo papa ha questa politica filo immigrazione, per favorire le forze economiche che la desiderano, ma con le solite medioevali maledizioni… dette scomuniche.

La voglia di mandare tutti costoro… all’inferno è grande, anche perché tutto questo costa carissimo ai più poveri, mentre altri ci guadagnano sfacciatamente, con lo sfruttamento della manodopera a bassissimo costo.

Sarebbe un errore però andarsene, perché ci furono pure pontefici che commisero errori gravi ed errori, un esempio per tutti, fu papa Borgia, Alessandro VI: invece io rimango e invito tutti a restare, prendendo la distanza da questo pontefice …… indegno.

Prima o poi finirà il suo pontificato ed è importante prendere le distanze dalla politica vaticana, cercando sempre onestà e verità, denunciando il male e il marcio, senza remore.