29 lug 2017

Immigrazione e Sud, che muore nella povertà e tra le cosche

Gli interessi economici, in mano a certi personaggi, sempre legati ai palazzi del potere, ci stanno rovinando.
L'arrivo dei migranti sta generando altro lavoro nero, con la relativa evasione e la concorrenza sleale, emarginazione e una crescita continua nel settore della criminalità.
Il Sud paga per tutti, la povertà cresce, poi i disoccupati sono insultati da gente ben raccomandata, nella Rai, nel giornalismo e nella casta, o attorno ad essa: l'accusa è sempre quella, non vogliono fare ciò che fanno gli immigrati.
L'accoglienza è un'arma fascista e classista pe mettere sotto i tacchi le classi più deboli, da parte di individui fuori dalla storia, che non vogliono cedere il posto alla realtà.