29 apr 2017

#Immigrazione e #lavoro, #povertà importata e #sfruttamento dei disperati

Come è  possibile che sia passata, senza far infuriare i lavoratori, la teoria che gli italiani non volevano più  sporcarsi le mani: nelle campagne del Sud, per esempio, centinaia di migliaia di braccianti,  tantissime donne, sono senza lavoro per l'arrivo dei migranti.
Il diritto alla casa si è  complicato con il loro arrivo, specialmente per le case popolari, l'assistenza  sanitaria perde i pezzi anche per il crescere dei nuovi arrivi
Lo sviluppo tecnologico ha conosciuto un calo, perché  non conviene investire in nuove tecnologie quando il costo del lavoro è  basso.
La criminalità  ha trovato molti manovali a basso costo.
Senza lavoro gli italiani, giustamente, non fanno figli:  non si vuole creare dei disperati.
La gente poi è  stata ingannata, guarda caso, da quei loschi figuri che... si propongono come rappresentanti dei lavoratori, ma li tradivano per trenta denari.