09 lug 2017

#Nazismo tra noi, il suo ritorno o la sua presenza celata tra noi

Noi ci crediamo buoni e civili, non andiamo alle esecuzioni terrificanti, come oggi qualcuno va al cinema a vedersi un film horror, come facevano i nostri antenati, sino al XVII secolo.
Non bruciamo più  streghe o cattivi vari sul rogo, non facciamo faide etniche e religiose da tanto tempo.
Siamo bravi?
Certamente, ci sentiamo civili, in doppio petto, con giacca e cravatta, guardiamo tutto questo orrore, del passato non troppo lontano, con disprezzo, dal nazismo, al colonialismo e i loro atti criminali.
Poi un giorno i migranti  arriveranno sotto casa, sotto le nostre villette nuove, pagate con i proventi finanziari e da democratici di sinistra, un po' spostati al centro, per non confondersi con i comunisti, diventeremo ....ancora fascisti, nazisti.
La belva umana dentro noi era solo addormentata, quindi saremo disposti a lasciar fare il lavoro sporco ai soliti.....predisposti.
I non integrati li manderanno oltre il mare, in campi dove si morirà per malattie ed inedia, in media in meno di due anni: sarà  un nuovo olocausto, ma non interesserà  agli storici, non ci saranno le camere a gas.