02 lug 2017

#Immigrazione e danni sociali ed #economici

Ormai solo i disperati  della politica, che rischiano di essere esclusi dal parlamento, sognano un Paese multietnico, perché  temono, come certi loro amici, di finire in prigione, una volta espulsi dalla politica, come sta capitando per Formigoni e Fini, accusati di reati gravissimi dal punto di vista penale.
La casta, una volta decaduta, perde la sua arroganza e la sua protezione......giudiziaria, così  che i magistrati, finalmente, possono agire liberamente.
Ecco perché  desiderano la ius soli, ovvero sognano di salvarsi da un destino duro, speriamo molto duro, con i voti dei migranti, trasformati in cittadini, non si sa bene secondo quale diritto.
Sarebbe la fine dell'Italia e l'inizio della diaspora italiana, o meglio la fuga di tutti noi, italiani di nascita, da un Paese diventato un avamposto dello Stato Islamico.
Il tutto costa economicamente, decine di miliardi, con disoccupazione per gli italiani, che si suicidano senza lavoro, con aggressioni e violenze nelle periferie.