08 apr 2017

#Trump è un #profeta? Azione terroristica prevista due mesi prima

Come aveva previsto l'attentato in Svezia, due mesi prima?
È  stato un errore trasformatasi in profezia?
Due mesi fa Trump parlò di un attentato che poi avvenne: appare un caso improbabile, quasi magico, ma la risposta razionale e probabile è  un'altra.
Il presidente era stato avvisato di un imminente, prossimo, atto terroristico in Svezia, che si è  realizzato poi.
Quindi i servizi segreti lo avevano avvisato, ma perché non hanno bloccato i terroristi non si capisce, o meglio si capisce:  forse i servizi segreti, togliamo il forse, controllano i gruppi radicali, controllando telefonate e altro,  ma qualche volte li fermano altre volte no.
Dipende dal l'utilità  politica.