22 mag 2017

#Immigrazione, #guerra #contro i #poveri in nome del #mercato e le sue #leggi spietate

Quanto sono buoni i buonisti?
Come lo sono i loro padroni, coloro che li invitano a far cadere muri in nome… del neoliberismo, i santi… speculatori finanziari, i buoni scafisti, i  padroni .....tanto sfruttatori e taccagni, scusate, tanto umani e disponibili.
Più  ne arrivano peggio sarà per tutti, i soldi pubblici per il lavoro saranno sempre più rari, per tutti i poveri, italiani o stranieri, mentre i salari crolleranno sempre più per i più miseri.
Comunque, se uno si sente un buono perché manifesta per l’apertura delle frontiere, sono felice per lui: avrà un po’ di coscienza sporca da lavare, ma ai miseri questo non serve, anzi, servono investimenti in Africa, per esempio, scuole e conoscenza per tutti.
Serve un salario minimo garantito e la lotta al lavoro nero, senza tregua e pietà: tutto il resto è utile, appunto, ai negrieri, ma non tutte le coscienze funzionano nel modo corretto, anche gli usurai, i biechi speculatori e i pedofili… si considerano nel giusto.