24 mag 2017

#Usa e #Arabia #Saudita, #Trump non cambia politica, ma raddoppia

In pratica, dopo la sua …. chiara campagna elettorale di chiusura con il mondo islamico, ha rinnegato quanto affermato.
Come purtroppo era prevedibile, io però mi sono illuso, il dio quattrino vale di più di tutto per una certa cultura anglosassone, statunitense  o inglese che sia: ecco a voi la vendita di armamenti del secolo, ovvero 110 miliardi di dollari, che i sauditi sborsano per le armi statunitensi: in pratica un sesto del PIL dell’Arabia di un intero anno finirà in armi, poi per 10 anni  verranno forniti armamenti per 350 miliardi di euro.
Se si sommano i due stanziamenti, 350 + 110, si hanno 460 miliardi, che corrisponde circa al 65% del Pil dell’Arabia di un anno.
Come useranno le armi i sauditi non è difficile da immaginare, contro l’Iran, ma altre contro Israele, a favore dei vari gruppi paramilitari, tra cui l’Isis.
Se questo è per combattere il terrorismo mi chiedo cosa sia la logica e la razionalità?
La politica di Trump ci spalanca un futuro di conflitti in Medio Oriente, con stragi, fuga di profughi e ricadute da noi, in Europa, con il terrorismo.