30 giu 2017

#Fuga di #cervelli e la paura solita dei burocrati, dei raccomandati, contro chi è più bravo di loro.

La casta e amichetti odiano chi ne sa più di loro?
E’ un fatto ovvio e sicuro, per questo non muovono un dito per fermare la fuga di cervelli, che dissangua la nostra economia: persone laureate in materie scientifiche, costati parecchio alle nostre scuole, per il costo dell’istruzione, una volta raggiunto la laurea e un po’ di esperienza se ne vanno all’estero.
Là depositeranno i loro brevetti, lavoreranno per altri, dove il riconoscimento del merito è una legge indiscussa.
Se pure in Italia il merito fosse riconosciuto il potere dei baroni crollerebbe e per questo che non muovono un dito, anzi, favoriscono l’uscita dall’Italia di costoro.