11 mag 2017

#Politica #estera #confusa nell’era di #Trump

Siamo nella confusione totale, ma non è tutto male ciò che luccica: le sue scelte appaiono da guerra fondai, ma però cerca anche contatti per contratti economici per buoni affari.
Ecco perché cerca di collaborare con la Russia, non più comunista e quindi non più nemica, con la Cina, per imporre nuove regole.
Ecco perché ha delle difficoltà interne, perché lo schema del passato ormai è morto, ma i vecchi della Guerra fredda ragionano ancora con schemi da anni Cinquanta.