04 giu 2017

#Cristiani #perseguitati nel mondo, bisogna fare di più

Non è  causale l'indifferenza da parte della stampa, pagata da noi e in pugno sempre ai faccendieri senza scrupoli, su questo argomento: loro sono in affari con tutti, mafiosi, riciclatori di denaro sporco, renziani, contrabbandieri, trafficanti di armi e commercianti con gli emiri.
Quindi l'olocausto di tanti piccoli gruppi di cristiani nel mondo, dalla Cina, all'India, in Arabia Saudita e in Africa, non interessa, anzi li fa ridere soddisfatti, come vecchi porci e scrofe che si nutrono dei lori stessi figli.
Invece noi possiamo puntare alla difesa di questi poveretti, inserendo la questione nella rete, punzecchiando i nostri annoiati politici, a livello nazionale ed internazionale.
Più  parliamo, scriviamo, denunciamo e più  loro possono ricevere pressioni internazionali che fermino i loro carnefici, rallentino la loro morsa.