04 giu 2017

#Islam e #terrore, tutto previsto, ma i cretini non si arrendono

Un mussulmano non può  obbedire alle leggi non provenienti dalla sua cultura, non può  stare agli ordini di un infedele senza ribellarsi, non può  accettare la ricchezza e il benessere degli infedeli senza provocare in lui una.... santa rabbia e l'obbligo  morale di colpirli.
Io non so se quello che capita oggi sia frutto di qualche mente diabolica, io non ho mai creduto a Satana, ma talvolta il dubbio mi assale.
Non so se dietro ci siano biechi individui che giocano con la nostra pelle, le nostre esistenze, ....in borsa, per fini loro, economici.
Io so solo che quello che sta avvenendo assomiglia sempre a una brutta e noiosa trama di un film già  visto mille volte, il cui finale è  sempre tragico.
Questo film si chiama storia e si ripete sui nostri schermi da secoli, alla fine vedremo il salvatore della patria, che ....ci salverà, abbiamo solo l'imbarazzo della scelta: camere a gas, fucilazioni di massa, pulizia etnica, ghetti e campi di concentramento, dove la speranza di vita non supererà i due anni, quindi 50 milioni di persone morirebbero in due anni.
Le tecniche sono queste, la storia insegna e oggi abbiamo metodi tecnologi ....efficienti, la censura invece la faranno gli algoritmi.
È il vecchio che si ripete  con le nuove super tecnologie?
Io ormai sono quasi rassegnato, guardo tutto questo orrore e denuncio lo schifo, sino a quando Google e Facebook mi lasceranno pubblicare post.