05 giu 2017

#Terrorismo e #giornali #indipendenti, l’assurdo e il #ridicolo

I nostri giornalisti, che io …..in modo irriverente definisco pennivendoli, continuano contro la richiesta di leggi speciali, definendole ....anti democratiche.
Il motivo per cui rifiutano leggi che ci darebbero non il 100% della sicurezza, ma molta tranquillità sta nel fatto che gli affari sono affari e donne e bambini morti non possono fermarli.
Come ho già scritto il terrorismo è finanziato da gruppi……impazziti delle teocrazie e ad affermarlo sono loro, i regimi teocratici, mettendo sotto accusa proprio i regni avversari.
Quindi è da chiedersi, a questo punto, se uno che dichiara la sua simpatia, apertamente per i terroristi, sia da rinchiudere oppure no.
Inoltre sarebbe giusto chiedere a tutti gli islamici cosa pensano del terrorismo e della libertà individuale, poi decidere cosa fare di loro.
E' anti democratico tutto questo?
Certamente, ma i pennivendoli fanno confusione con i termini: i sostenitori del terrore non sono…. sospetti, sono fiancheggiatori, anche solo morali.
Ho capito che i poveri, i giornalisti, devono pure loro mangiare e per questo scrivono cose che al loro editore piacciono, ovvero colui che spesso ha interessi economici internazionali, ma pure loro, i loro figli rischiano la vita in questo periodo.
Perché non pensano alla famiglia e vanno, se è necessario, a fare gli spazzini, ma con la loro onestà intellettuale, piuttosto che sparare tali minchiate?