14 mag 2017

#Crimine e #illegalità, servono i lavori obbligatori per i carcerati

Chi non lavora non mangi neppure, basta applicare questa regola per dare una grande batosta al crimine, organizzato o spontaneo che sia.
Le carceri sono sempre piene, i buffoni delle corti di giustizia internazionali ci bacchettano per le loro condizioni, che il diavolo se li porti tutti, a questo punto è giusto parlare di nuove carceri, poco costose, controllate da sistemi elettronici, dove serva poco personale, ma i carcerati non possano compiere reati gravi all'interno, come violenze e il tempo venga speso per lavori obbligatori.
Tutto questo costerebbe poco o niente allo Stato, con 100 o 200 o 300 mila carcerati che siano, la sicurezza tornerebbe nelle strade e a fine pena costoro avrebbero anche l'occasione di rifarsi una vita con un mestiere onesto.